Loading...
Arteterapia (6 anni – età adulta)2018-09-25T16:57:19+00:00

“L’arte non è espressione del processo primario inconscio ma un “processo terziario” dato da quella che Arieti definisce “sintesi magica” tra ciò che è interno e ciò che è esterno, tra pulsioni e cognizione.” (Arieti, 1979)
Gli strumenti dell’Arteterapia si basano proprio su questo processo ed il modello Polisegnico (Scuola di Specializzazione in Arteterapia ArTeA) sostiene che “l’arte non sia un fenomeno unico ed irripetibile del quale non si riesce a cogliere razionalmente l’essenza, ma che sia un oggetto strutturato di cui si può comprendere il meccanismo di funzionamento interno, accettare in altre parole che l’arte abbia lo stesso statuto, regole e “grammatica” del linguaggio. .” (De Gregorio,1999)
All’interno dell’Atelier, in quanto setting preciso riconosciuto e condiviso, si creano uno spazio ed un tempo possibili in cui lo strumento artistico diventa modalità di espressione e comunicazione privilegiata.
L’Arteterapeuta ha la funzione di permettere la sperimentazione delle diverse tecniche in modo da favorire la scelta del mezzo più adatto alla singola persona.

Sulla base dell’osservazione e della decodifica delle opere avviene poi il percorso di trattamento e verifica, con un continuo aggiustamento degli obiettivi ed in una continua supervisione a seconda degli sviluppi dei singoli percorsi.

 

Referente del progetto: Chiara Fuligno – chiarafuligno@jonathancooperativa.it